La meravigliosa rivincita di Nikoloz Basilashvili, il torneo di Doha è suo!

Si è concluso oggi il torneo ATP 250 di Doha, manifestazione sotto la lente di ingrandimento per il ritorno in campo di Roger Federer. Molto commovente il rientro dell’ex numero uno del mondo, ma la scena a Doha se l’è presa tutta Nikoloz Basilashvili. Perchè? Adesso ve lo spiego, ma partiamo dal 2020.

Un 2020 terribile tra tennis e vita privata

Il tennista georgiano inizia il 2020 con poche soddisfazioni, ma con nessun disastro. Prima della pandemia, infatti, Basilashvili aveva preso parte alle ATP Cup perdendo con Nadal e Nishioka, per poi vincere con Cuevas. Agli Australian Open si ferma al secondo turno, dopo aver perso con Verdasco. La vittoria successiva la ottiene con Berankis proprio a Doha, per poi perdere con Struff nel secondo turno. Dopo Doha arriva la Coppa Davis e qui il georgiano vince con Ivanov. Sarà l’ultima partita del georgiano prima dell’arrivo del Covid-19, da questo momento parte il marasma generale. A maggio viene arrestato per violenza domestica, accusato dalla ex moglie e poi rilasciato su cauzione. Nonostante tutto torna in campo alla ripresa delle competizioni, ma è come se non lo facesse. Nel perioso post-pandemia il georgiano perde 11 partite su 11 nel 2020, conquistando un solo set. Si conclude così un anno disastroso per Basilashvili.

Il 2021 parte poco meglio del 2020

Nikoloz Basilashvili riparte da Antalya, dove vince due partite contro Arnaboldi e Celikbilek per poi cedere a De Minaur. Ecco che l’ormai numero 42 del mondo torna nell’anonimato. perdendo cinque tornei al primo turno senza conquistare neanche un set (tra cui gli Australian Open). Il tennista georgiano sembra sprofondare, ma si aggrappa al cambio dei regolamenti ATP che ne congela la classifica (Leggi anche: Ranking ATP, congelare la classifica o perdita dei punti? (rbrsport.com)), così da non perdere punti ma solo posizioni. Dal nulla, però, arriva il torneo di Doha (una delle quattro vittorie di Basilashvili nel 2020), dove il georgiano torna a sorridere.

Nikoloz Basilashvili trionfa a Doha

L’inizio del torneo sembra dare continuità alle prestazioni deludenti dei tornei precedenti. Basilashvili perde il primo set contro Millman nel match di esordio, ma lo ribalta e avanza al secondo turno. Qui affronta Jaziri e lo batte con un netto 6-2/6-2. Al terzo turno, Nikoloz Basilashvili affronta il tennista più amato al mondo: Roger Federer. Il georgiano perde il primo set ma, come avvenuto con MIllman, ribalta la situazione e si guadagna un posto in semifinale. Nel penultimo atto del torneo ha di fronte Taylor Fritz, che viene battuto in due set. Basilashvili arriva a giocare una finale dopo quella vinta ad Amburgo nel 2019, questa volta contro Bautista-Agut. L’avversario è ostico, ma il tennista di Tbilisi sembra ritrovato e lo supera in due set. Nikoloz Basilashvili conquista il suo quarto titolo in carriera, tornando così a guadagnare posizioni nel Ranking ATP (sarà 37 dalla prossima settimana).

La rivincita di Nikoloz

In questi mesi travagliati, Nikoloz Basilashvili non ha dovuto fare i conti solo con il campo. Durante la pandemia è finita la sua collaborazione con il noto marchio Lotto, passando alla Dunlop. A seguito di risultati poco convincenti, anche il marchio Dunlop sparisce dall’abbigliamento del georgiano. A mostrare ancora di più i suoi problemi, c’è da evidenziare come agli Internazionali BNL d’Italia Basilashvili si è presentato in campo con la racchetta Babolat. Un’utilizzo durato solo una partita, perchè dopo Roma il georgiano è tornato su i suoi passi tornado alla sua fedele Head. Basilashvili è stato poco seguito dal suo angolo nel 2020, mentre a Doha erano presenti sia coach che fidanzata. Potrebbe essere una semplice conseguenza, ma anche a livello mentale queste due presenze potrebbero aver influito positivamente sul cammino del georgiano a Doha. Chissà che Basilashvili il torneo di Doha possa sancire un nuovo inizio. Lo scopriremo dalla prossima settimana, quando sarà a Dubai per l’ATP 500 dove affronterà al secondo turno Taylor Fritz (sia Basilashvili che Bautista-Agut hanno ricevuto un bye al primo turno).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: