Novak Djokovic vince il suo 35esimo Master 1000 in carriera, battuto Raonic

Il Western & Southern Open è alla giornata conclusiva. Il torneo di Cincinnati, giocato nella severa bolla di New York, è stato pieno di sorprese. Dalla eliminazione di Thiem al primo turno, Zverev sotto tono e un Berrettini giustiziato da Opelka. Conferme da Novak Djokovic, rinasce Milos Raonic. Nel mondo femminile torna competitiva Victoria Azarenka, in finale contro Naomi Osaka.

Osaka-Azarenka

C’era attesa per questa partita. La giapponese ha mostrato grande forma per tutto il torneo e grande forza mentale. La Azarenka, dopo qualche periodo difficile, ha sfruttato al meglio il disastro causato dalla pandemia che ha colpito tutto il mondo. La bielorussa è riuscita a ricaricare le pile e tornare a competere ai livelli che le competono. Purtroppo, lo spettacolo che poteva offrire questa finale, non è andato in scena. Naomi Osaka ha dato forfait a causa di un dolore al tendine del ginocchio. Vince così Victoria Azarenka, che da settimana prossima tornerà in Top 30. Osaka, nonostante la sconfitta, sarà nuovamente n. 8 WTA, superando Serena Williams. La giapponese ha tempo fino a lunedì per tornare al meglio per gli US Open 2020.

Le dichiarazioni di Osaka

Mi spiace ritirarmi per infortunio. Non ho recuperato come speravo da uno stiramento al tendine nel tir-break del secondo set di ieri, questa è stata una settimana molto forte emotivamente e ringrazio tutti per il supporto

Djokovic-Raonic

La prima finale di un Master 1000 post lockdown è tra Novak Djokovic e Milos Raonic. La partita ha un inizio sorprendente. Raonic domina letteralmente il primo set e lo conquista per 6-1. Nel secondo parziale, a Djokovic basta un break nel sesto gioco per riportare il match in parità. Raonic gioca bene e, ad inizio terzo set, strappa il servizio a Nole e si porta sul 2-0. Torna al servizio il canadese che, forse per un calo di concentrazione, perde la battuta a 0 e riporta il set in parità. Djokovic approfitta del momento di sbandamento di Raonic e, dopo essere arrivato sul 2-2, strappa per la seconda volta consecutiva il servizio a Raonic. Il match è nelle mani del numero uno del mondo. Il serbo viaggia spedito verso la vittoria. Solo nel game decisivo (sul 5-4 e servizio) concede una palla break a Raonic, che il canadese non sfrutta. Al primo match point disponibile Novak Djokovic chiude la partita. 1-6/6-3/6-4 a favore di Djokovic, che conquista il suo 35esimo Master 1000 in carriera (al pari di Nadal) e continua ad essere imbattuto in questo 2020. Ovviamente, il serbo sarà il grande favorito per i prossimi US Open. Vedremo se non deluderà le attese o ci saranno delle sorprese.

Un pensiero riguardo “Novak Djokovic vince il suo 35esimo Master 1000 in carriera, battuto Raonic

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: