Le pagelle di Milan-Roma 2-0

Le pagelle di Milan-Roma 2-0

Milan

Donnarumma 6 – Quasi mai impegnato. Nel primo tempo è attento sul cross di Kluivert.

Conti 6 – Un pò timido nella prima frazione. Si vede poco in fase offensiva ma nella ripresa è molto attento in chiusura.

Kjaer 6,5 – Attento e pulito. Cerca spesso la verticalizzazione nel primo tempo ma la palla lunga non è l’arma efficace contro i centrali giallorossi.

Romagnoli 6,5 – Preciso su Dzeko. Donnarumma non rischia niente e il merito è suo e di Kjaer.

T. Hernandez 6,5 – Nel primo tempo le azioni più pericolose dei giallorossi partono dalla sua fascia. La fase difensiva rimane uno dei suoi punti deboli ma quando spinge lo fa con qualità. Pennella l’assist per Calhanoglu sul finire di primo tempo ma il turco spreca malamente. Cresce nella ripresa e si guadagna il rigore del 2-0.

Kessie 6 – In impostazione fa tutto Bennacer. Lui ci mette tanta sostanza. Un pò impreciso, ma recupera molti palloni.

Bennacer 6,5 – Ottima gestione davanti alla difesa. Tanta qualità e sostanza. È lui che detta i tempi e ritmi del Milan. Sempre di più il punto di riferimento del centrocampo rossonero.

Castillejo 5,5- Vivace come al solito, si muove tanto ma Spinazzola tiene botta e lo sovrasta dal punto di vista fisico. Dal 54esimo Saelemaekers 6,5 – Entra con personalità in campo. Manda in porta Calhanoglu che non ne approfitta.

Bonaventura 5,5 – Prova incolore per Jack che non riesce mai a trovare uno spunto. Nel primo tempo sciupa una buona palla gol concludendo alto sulla traversa dal limite dell’area. Dal 54esimo Paqueta 5,5 – Entra in campo e sbaglia subito i primi due palloni. Col passare dei minuti cresce e ci prova anche da fuori. Da lui ci si aspetta sempre di più, ma fa fatica a emergere.

Calhanoglu 6,5 – Più impreciso rispetto alla buona prestazione di Lecce. Sul finire di primo tempo ha una ghiotta palla gol sulla sua testa, ma due passi la sua incornata finisce alta sulla traversa. Nella ripresa sbatte su Mirante da posizione defilata. Tanto sacrificio per il turco che chiude il match con un rigore perfetto.

Rebic 7 – Si muove tanto ma fa fatica tra i due centrali della Roma che lo contengono bene. I rossoneri lo cercano spesso con la palla lunga, non una buona idea. Attacca spesso la profondità senza successo. Ci mette tanto impegno e al 76esimo viene premiato con una rete pesantissima che sblocca il match. In attesa del ritorno di Ibrahimovic Pioli può contare su di lui. Dal 77esimo Leao – SV

All. Pioli 6,5 – Il suo Milan soffre un pò nel primo tempo, ma cresce nella ripresa. In attesa di Ibra, si gode Rebic, un gol ogni 107 minuti giocati in Serie A.

Ascolta il Podcast di RBR Sport – Italia-Germania 4-3, la partita del secolo 

Roma

Mirante 6 – Attento quando viene chiamato in causa. Nel primo tempo rischia tantissimo dribblando Rebic dentro l’area piccola. Bene anche in uscita. Si allunga nel secondo sulla conclusione di Paquetà. Non può nulla sui due gol del Milan.

Zappacosta 5,5 – Ordinato nel primo tempo, cala nella ripresa. Molto impreciso.

Mancini 6 – Spesso in anticipo su Rebic anche se sul gol il croato può colpire indisturbato due volte dentro l’area piccola.

Smalling 5 – La scelta del Milan di cercare Rebic con la palla alta non paga grazie anche al suo dominio aereo. Cala come tutta la squadra nel finale. Ingenuo su Hernandez nel fallo che porta al rigore per il Milan.

Spinazzola 6 – Contiene senza problemi Castillejo ma si vede poco in fase offensiva, dove è un pò impreciso.

Cristante 5,5 – Un buon lavoro davanti alla difesa. Senza infamia e senza lode. Dal 81esimo Diawara 5,5 – Da un suo disimpegno errato nasce il rigore del 2 a 0 per il Milan.

Veretout 6,5 – Si abbassa in fase di impostazione e fa partire l’azione con qualità. Ci abbina anche tanta sostanza. Il migliore dei suoi.

Kluivert 6 – Svaria su tutto il fronte d’attacco. Con la palla tra i piedi è una spina nel fianco della difesa rossonera. Si spegne un pò nella ripresa e Fonseca lo sostituisce. Dal 58esimo C. Perez 5,5 – Entra con tanta voglia ma non riesce a incidere.

Pellegrini 5 – Una gara anonima per lui, che non riesce mai a trovare un guizzo. Dal 81esimo Pastore – S.V.

Mkhitaryan 6,5 – Imbeccato spesso tra le linee, quando si accende sembra sempre pericoloso. Nel primo tempo le azioni più pericolose partono dai suoi piedi. Dal 68esimo Perotti – S.V.

Dzeko 5,5 – Il bosniaco è stanco e si vede. Nel primo tempo sfiora il gol di testa. Per il resto i due centrali del Milan lo contengono bene. Dal 68esimo Kalinic – S.V.

All. Fonseca 5 – La squadra gioca un buon primo tempo ma cala nella ripresa, complice anche il minor tempo di recupero rispetto ai rossoneri. I cambi non incidono.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: