Tennis in crisi! Dopo Dimitrov, positivo al Covid-19 il croato Borna Coric

È arrivata nella mattinata di oggi la notizia che nessuno aspettava. Una mazzata per tutto il mondo del tennis. Dopo Dimitrov, è risultato positivo al Coronavirus Borna Coric. Il croato era a Zara per la seconda tappa dell’Adria Tour, dove aveva giocato proprio contro il bulgaro Dimitrov (risultato positivo nella serata di Domenica).

Le parole di Borna Coric attraverso il suo account Twitter

“Ciao a tutti, voglio informarvi che sono risultato positivo al coronavirus. Voglio dire a tutti quelli venuti in contatto con me negli ultimi giorni di farsi fare il test. Sono davvero dispiaciuto per i problemi che posso aver causato. Io sto bene e non ho sintomi. State al sicuro e in salute. Vi voglio bene”

I dubbi sulle norme di sicurezza all’Adria Tour

Novak Djokovic, fondatore della manifestazione, ha risposto alle critiche sul protocollo parlando di situazione pandemica sotto controllo nella zona. Ma è stato giusto giocare a porte aperte? O forse era meglio essere più cauti e restare senza pubblico? Con il senno di poi si va poco lontano, ma a conti fatti, forse, gli spalti sarebbero dovuti rimanere vuoti. Inoltre, a sollevare polemiche sono gli allenamenti di basket e le partitelle di calcetto tra i tennisti, compresi Djokovic, Thiem e Zverev. Se si vuole aggiungere, e va sottolineato, si sono svolti anche festeggiamenti in discoteca, nel quale i tennisti ballavano seminudi. Dove è finito il distanziamento sociale in queste occasioni?

Altri positivi all’Adria Tour

Tra gli altri, oltre a Dimitrov e Coric, sono risultati positivi al Coronavirus anche Marco Panichi (preparatore atletico di Djokovic) e Christian Groh (coach di Dimitrov). A differenza degli altri, Novak Djokovic sembra sia rientrato in Serbia senza sottoporsi al test. Anzi, come si evince da una testata serba, sembra che Djokovic si sia rifiutato di sottoporsi al tampone. Sono risultati negativi, invece, sia Sasha Zverev sia Marin Cilic. Intanto, l’Adria Tour si raccomanda a chiunque sia stato in contatto per più di 10 minuti con Dimitrov di avvisare e autoisolarsi per 14 giorni. Le evoluzioni sulle positività sono in costante aggiornamento, ma di certo, quanto accaduto, non è un aiuto per la ripartenza del mondo del tennis.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: