È tornata la Serie A e con essa, torna il fantacalcio! I consigli di RBRSport

Torna in campo la Serie A dopo i recuperi della 25′ giornata. Inter, Atalanta ed Hellas Verona hanno ripreso a correre mentre Cagliari, Sassuolo e Sampdoria devono ritrovare la quadra. Da questa sera tornano in campo tutte le altre squadre con subito il Milan impegnato a Lecce e la Juventus a Bologna. Super sfida tra Atalanta e Lazio con Re Ciro Immobile pronto a riprendere la corsa dei biancocelesti a suon di reti.

Ma con il ritorno del campionato, ritorna anche il Fantacalcio con milioni di fantallenatori pronti a ricominciare da dove tutto si era fermato. Ecco dunque, i consigli di RBRSport per la 27′ giornata, partita per partita.

Lecce – Milan, lunedì 22 Giugno ore 19.30:

Lecce: la formazione di Liverani è appaiata al terzultimo posto a quota 25 punti con il Genoa, a -1 dalla Sampdoria. Non convince a pieno il reparto difensivo dei giallorossi tranne Calderoni che ha già colpito a San Siro all’andata regalando il 2-2 finale ai suoi. A centrocampo fiducia al capitano, Mancosu, rigorista e già a quota 8 reti in stagione. Occhio ai cartellini in mezzo al campo. In avanti, intriga Lapadula, da ex contro il Milan. Pippo Falco può inventare contro la difesa non impermeabile dei rossoneri.

Milan: Sì a Donnarumma, arriva da una buona partita contro la Juventus in Coppa Italia. Può far bene Romagnoli al centro, sconsigliato Kjaer. Fiducia piena a Theo Hernandez che torna dopo la squalifica in Coppa e ha voglia di macinare chilometri sulla sinistra. Bennacer ormai abbonato ai cartellini gialli. Sorpresa può essere Frank Kessiè, vista anche l’assenza di Ibrahimovic per i rigori. Rebic da mettere, può riscattare il rosso con la Juventus. Bonaventura può lasciare il segno, meglio lui di Castillejo. Ok Calhanoglu.

Fiorentina – Brescia, lunedì 22 Giugno ore 19.30:

Fiorentina: Ok Dragowski. In difesa occhio ai calci piazzati con Milenkovic e Pezzella. Pulgar rigorista da mettere sempre, Duncan può far bene con la sua prestanza fisica. Castrovilli e Chiesa da mettere, come Ribery finalmente al ritorno in campo per la gioia di Beppe Iachini. Scommessa può essere Dusan Vlahovic in avanti, ha voglia di prendersi definitivamente la Viola.

Brescia: l’unico salvabile, dentro le Rondinelle, è Sandro Tonali. Il talento azzurro è il faro del Brescia e senza le sue geometrie, è notte fonda. Se non avete alternative e avete una buona dose di coraggio, date fiducia a Torregrossa in attacco. Il numero 11 ha i colpi per far male alla difesa viola. In mezzo, l’unico che può prendere un buon voto, sembra essere Romulo. Per gli altri ruoli, guardate altrove.

Bologna – Juventus, lunedì 22 giugno ore 21.45:

Bologna: occhio a tutto il pacchetto arretrato contro Cr7 e compagni a secco da ben due partite consecutive. No a Medel, anche lui abbonato ai cartellini. Soriano può essere l’arma segreta di Mihajlovic, così come Orsolini, ex della gara. Palacio ha la voglia del veterano di far ancora male alla Vecchia Signora.

Juventus: torna Szczesny tra i pali dopo le due partite di Buffon. De Ligt e Bonucci da buon voto. Occhio ad De Sciglio che avrà Orsolini come ospite. Meglio Cuadrado di lui. Pjanic a Bologna ha già fatto bene. Sì a Bentancur, non sottovalutate gli inserimenti di Matuidi. Davanti Ronaldo a occhi chiusi nonostante sia apparso un po’ appannato. Così come Paulo Dybala, via libera anche alla joya. Douglas Costa a folate.

Spal – Cagliari, martedì 23 giugno ore 19.30:

Spal: si può mettere Andrea Petagna, la Spal si affida a lui e ai suoi gol per salvarsi. Non ci sarà Di Francesco. Per il resto, pochi i salvabili nella Spal. Missiroli e Valdifiori non sono da bonus sulla carta, meglio di loro Valoti. Nel pacchetto difensivo, può incidere con la sua corsa Reca, l’unico a salvarsi tra tutti.

Cagliari: deve riscattare la sconfitta con l’Hellas la formazione di Zenga. Joao Pedro torna dal 1′ minuto, è da mettere. Anche Simeone si può mettere, arriva dal gol al Bentegodi. A sinistra Pellegrini spinge con costanza. In difesa l’unico da sufficienza è Pisacane. In mezzo, Nandez da buon voto.

Hellas Verona – Napoli, martedì 23 giugno ore 19.30:

Verona: vuole continuare a correre il Verona di Juric. Silvestri da buon voto anche se la porta inviolata può essere difficile da portare a casa. In difesa si può mettere Kumbulla anche se il tridente del Napoli mette paura. Amrabat potrà far bene contro una delle squadre che lo ha corteggiato. Sì a Lazovic, con la sua velocità può far male a Di Lorenzo e arriva da un assist. Di Carmine viene da una doppietta ma contro Koulibaly e Maksimovic sarà dura. Occhio agli inserimenti di Faraoni.

Napoli: Ospina in ballottaggio con Meret ma dopo l’Inter si può mettere. Fiducia a Dries Mertens dopo il record di gol raggiunto. Sì a Insigne. Politano possibile outsider. A centrocampo da buon voto tutti, occhio a Zielinski con i suoi inserimenti. Via libera in difesa al duo centrale, occhio ai due terzini, clienti non facili di fronte.

Genoa – Parma, martedì 23 giugno ore 21.45:

Genoa: deve far punti il Genoa. Il muro Soumaoro è da mettere, così come Mimmo Criscito, in super forma in questi allenamenti pre ripresa. Si può mettere Schone con i suoi calci piazzati. Meglio Pandev di Sanabria. No a Behrami dal cartellino giallo facile, così come Sturaro. Può far bene Perin.

Parma: può colpire in contropiede Gervinho. Fiducia a Dejan Kulusevski, così come Cornelius, un fattore nell’attacco emiliano. Arriva da un gol Kucka, anche ex contro il Genoa. Bruno Alves può colpire sui calci piazzati. Ok a Kurtic e Gagliolo.

Torino – Udinese, mercoledì 24 giugno ore 21.45:

Torino: deve tornare alla vittoria il Torino. Longo è fiducioso. Noi diamo fiducia a Belotti nonostante il rigore sbagliato contro il Parma. Può far bene Sirigu tra i pali, spesso il più positivo dei suoi. Arriva da un gol Nkoulou, deve far bene Izzo. Non convince Ola Aina. Intriga Berenguer in avanti. De Silvestri può essere un fattore sui calci piazzati.

Udinese: occhio a Musso, può far bene ma anche capitolare, la difesa bianconera infatti non convince. De Paul il faro della squadra, deve essere messo perché deve inventare. Davanti la coppia Okaka – Lasagna, meglio il primo del secondo. Comunque, se avete alternative migliori, guardate altrove. Occhio agli esterni con Sema e Stryger – Larsen che possono far bene.

Inter – Sassuolo, mercoledì 24 giugno ore 21.45:

Inter: Handanovic vuole tornare a mantenere la porta inviolata. Bastoni e De Vrij ok, occhio a Skriniar con Boga dalle sue parti. Certezza Eriksen, sempre più padrone del centrocampo dell’Inter. Non convince Borja Valero, Barella si può mettere. Esterni ok. Davanti la coppia Lukaku – Lautaro arriva da un’ottima prestazione. Occhio a Sanchez a gara in corso, può far bene.

Sassuolo: no a Consigli. In difesa non si salva nessuno, meglio guardare altrove. Deve riscattarsi Boga dopo la prestazione non esaltante con l’Atalanta. Caputo da mettere se non si hanno alternative, ma il match sarà difficile. Locatelli vivrà la partita come un derby, può prendere un buon voto. Berardi non convince.

Atalanta – Lazio, mercoledì 24 giugno ore 21.45:

Atalanta: Gollini arriva da una super prestazione, anche contro Immobile e compagni si può mettere. Davanti Duvan Zapata arriva da una doppietta, come si può lasciar fuori? Come lui Gomez. Ilicic ancora in dubbio, copritevi. Gosens da mettere, sulla sinistra può far male. In difesa, Djimsiti arriva da un gol e vuole confermare la buona prestazione. Meglio Toloi di Palomino.

Lazio: no a Strakosha. Patric non convince. Acerbi da mettere perché in difesa è una garanzia. Milinkovic non si può tenere fuori. Parolo può andare in crisi contro i ritmi dell’Atalanta. Luis Alberto a occhi chiusi come Re Ciro Immobile, non si possono tenere fuori. Occhio a Jony che avrà Hateboer dalle sue parti e spesso il Papu. Lazzari invece avrà Gosens, se avete di meglio scegliete altro.

Roma – Sampdoria, mercoledì 24 giugno ore 21.45:

Roma: non c’è Pau Lopez infortunato, dentro Mirante. Senza Quagliarella può mantenere la porta inviolata. Sì a Mancini e Smalling, possono portare bonus. Kolarov da mettere. Occhio a Carles Perez. Under solo coprendosi. Fiducia a Edin Dzeko in avanti, come a Pellegrini. Sorpresa di giornata Mkhitaryan.

Sampdoria: pochi i salvabili nella Samp. In difesa non si salva nessuno. A centrocampo Linetty deve trascinare. Gaston Ramirez può essere l’unico capace di colpire la Roma. Gabbiadini privo di Quagliarella non convince. Jankto, Ekdal e Vieira bocciati. Non sarà una partita semplice per l’ex allenatore della Roma Claudio Ranieri.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: