Berrettini cade contro Lopez, Djokovic in scioltezza all’Adria Tour

Nonostante la pubblicazione del calendario ufficiale da parte dell’ATP, continua il torneo di esibizione a Nizza nell’accademia di Mouratoglu. In contemporanea, è in corso la seconda tappa dell’Adria Tour. La manifestazione organizzata dal numero uno del mondo, Nokav Djokovic, si è spostata a Zara, in Croazia.

Prima sconfitta per Berrettini

È arrivata ieri, contro Feliciano Lopez, la prima sconfitta per Matteo Berrettini. L’azzurro cade 4-0, perdendo anche la testa della classifica. Netta vittoria anche per Goffin, che con lo stesso risultato batte l’austriaco Popyrin. Vincono per 3 quarti a 1 Benoit Paire e Stefanos Tsitsipas, rispettivamente contro Moutet e Dustin Brown. Il greco Tsitsipas balza al primo posto della generale. Esordio amaro per Dominic Thiem. Il numero 3 del mondo perde contro un grande Richard Gasquet per 3 quarti a 1, rimandando così il momento dell prima vittoria. L’Ultimate Tennis Showdown continuerà il suo percorso nel pomeriggio. Berrettini se la vedrà con il francese Paire, ma il match di cartello sarà quello tra Dominic Thiem e Stefanos Tsitsipas.

Djokovic fa bottino pieno, Zverev a metà

Per l’Adria Tour è il momento della seconda tappa, che ha luogo a Zara, in Croazia. Il fondatore della manifestazione, Nokav Djokovic, ha vinto entrambi i match per due set a zero. In ordine, ha sconfitto il serbo Krstin e poi Borna Coric. L’altro mattatore di giornata prende il nome di Andrey Rublev. Il russo ha sconfitto prima Cilic in tre set, poi il serbo Petrovic due set a zero. Più in difficoltà Sasha Zverev. Il tedesco ha perso il primo incontro contro Petrovic senza ottenere neanche un set, salvo poi vincere il match conclusivo della giornata contro Marin Cilic in tre set. Dimitrov perde la prima partita contro Coric, per poi lasciare il torneo e dare spazio a Serdarusic, subito vincente contro Krstin. Andranno in scena oggi gli ultimi quattro match per decidere i due finalisti. Se Novak Djokovic è ormai certo della finale, nell’altro girone in testa c’è Rublev. Il russo, vincendo anche solo un set (contro Zverev), si giocherebbe la seconda tappa contro il numero uno.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: