Cosa manca al calcio per tornare alla normalità? Il pubblico

Il calcio italiano è ripartito. Fin qui tutti ne siamo a conoscenza. La Juventus, con lo 0-0 casalingo contro il Milan nel primo match post lockdown e il Napoli, con l’1-1 del San Paolo contro l’Inter, sono le due finaliste della Coppa Italia in programma mercoledì 17 giugno alle 21.00 allo stadio Olimpico di Roma. In queste due partite, oltre ai tanti errori e i ritmi blandi, è mancato qualcosa per rendere la partita una vera partita, il pubblico.

Gravina: “I tifosi negli stadi l’ultimo tassello per un ritorno alla normalità”

“Per me è un inizio di settimana straordinario” così ha esordito Gabriele Gravina, presidente della FIGC, intervenuto a Radio Anch’io su Radio Rai. “15 milioni di italiani hanno visto le semifinali di Coppa Italia, siamo convinti che per la finale di mercoledì ci sarà un seguito importante. Ci stiamo avviando alla normalità. Manca l’ultimo tassello. Se l’evoluzione positiva della curva epidemiologica lo consentirà, i tifosi negli stadi saranno l’ultimo piccolo tassello per un senso concreto e reale di ritorno alla normalità”.

Quando questo? Al momento è impossibile fissare una data precisa. Sicuramente, la riapertura di teatri, cinema, musei e luoghi pubblici, ovviamente con le normative anti-Covid da seguire, sono un invito provocante per la FIGC e il Governo. La possibilità di accogliere i tifosi allo stadio, seppure in maniera ridotta rispetto al normale, sono, sempre secondo Gravina: “l’ultimo piccolo tassello per un senso concreto e reale di ritorno alla normalità”.

Le date più ipotetiche sono intorno alla metà del mese di luglio, quando il campionato entrerà di fatto nella sua fase finale. La possibilità di tornare allo stadio è un’ipotesi dunque che si sta facendo sempre più spazio, ma i vertici della FIGC e del Governo ci vogliono andare cauti, soprattutto dopo le ipotesi del maxi contagio dopo la partita di Champions League fra Atalanta e Valencia dello scorso 19 febbraio.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: