3 giugno 1997, Roberto Carlos rompe le leggi della fisica

È la partita inaugurale del “Torneo di Francia”, una manifestazione voluta dalla Federazione francese e che si è disputata 12 mesi prima il mondiale di France ’98. Per molti, una sorta di banco di prova per la nazionale oltralpe. A sfidarsi in un girone unico all’Italiana (ovvero che tutti si sarebbero incontrati con tutti), le 4 migliori nazionali del mondo: l’Italia, la Francia, l’Inghilterra e appunto, il Brasile di Ronaldo, Romario e Roberto Carlos. 
“Tranquilli, è fuori..”
La partita in cui Roberto Carlos decide di cancellare migliaia di anni di fisica, è tra il suo Brasile e la Francia di Zinedine Zidane, Youri Djorkaeff e Patrick Vieira. Al minuto 22 del primo tempo, dopo un fallo a trequarti campo di Dechamps su Romario, Roberto Carlos si impossessa della sfera e la sistema accuratamente sul terreno di gioco. La rincorsa presa dal terzino brasiliano è lunghissima e inizia dentro il cerchio centrale del campo. Anche i telecronisti di quella partita sono quasi sorpresi da tale rincorsa, increduli che un calciatore possa tirare (e segnare) da tale posizione.
Il terzino verdeoro però, è diverso da tutti gli altri calciatori presenti in campo e grazie alla sua potenza nelle gambe e a una buona dose di genio, esplode il suo sinistro verso la porta di Barthez. Il numero 16 francese resta immobile quando vede che la palla ha preso una direzione esterna e diretta verso il fondo del campo alla sua sinistra. In una frazione di secondo però, la sfera, cambia traiettoria e, quasi inspiegabilmente, colpisce il palo interno e si insacca.
La fitta muraglia schierata dal portiere della Francia Barthez
Chi ha avuto la fortuna di vederlo in diretta è rimasto sicuramente a bocca aperta, un po’ come il resto del mondo che prima ha potuto osservare tale prodezza tramite passaggio di video con il bluetooth e poi in alta qualità su YouTube. Ciò che resta è che il 3 giugno 1997, Roberto Carlos Da Silva, ha deciso di abbattere le leggi della fisica con il suo esterno sinistro.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: