Binaghi: «Ottime possibilità che gli Internazionali di Roma si giochino entro la fine del 2020»

Gli Internazionali di Roma, che erano in programma dal 4 al 17 maggio, hanno ottime probabilità di essere disputati entro la fine del 2020. L’ottimismo trapela dalle parole di Angelo Binaghi, presidente della Federtennis intervenuto in una conference call con l’Ansa per discutere del futuro della stagione in virtù dell’emergenza Coronavirus: «Siamo in stretto contatto con le istituzioni, in particolare con l’ ATP, che ha un presidente e un amministratore delegato italiani. Credo ci sia una convergenza molto forte tra giocatori e interessi della FIT e dei tornei dei Master 1000 in generale. Ci sono ottime possibilità che a Roma si giochi entro la fine dell’anno» le parole di Binaghi che ha poi aggiunto: «Il tennis non è un sport né di squadra né di contatto e può essere praticato all’aria aperta. Non appena si vedrà la luce in fondo al tunnel sarà possibile riprogrammare sia a livello locale che internazionale, partendo magari proprio dai Master 1000».

Binaghi: «Si può giocare anche tra novembre e dicembre sul veloce»

Al momento però l’incertezza regna sovrana. Il 12 marzo l’ATP aveva sospeso tutti le competizioni per 6 settimane, mettendo a rischio anche lo svolgimento degli Internazionali di Roma. La decisione aveva di fatto cancellato dal calendario i Master 1000 di Indian Wells, Miami e Montecarlo, oltre a tutti i tornei che aprivano la stagione sulla terra rossa come Houston, Marrakech, Barcellona e Budapest. La stagione sarebbe dovuta riprendere la settimana del 27 aprile, lasciando qualche spiraglio sulla possibilità di giocare al Foro Italico. In seguito poi era arrivata la decisione degli organizzatori di sospendere Wimbledon. A quel punto inevitabilmente ATP e WTA avevano annunciato lo stop alla stagione almeno fino al 13 luglio, il giorno dopo la conclusone sui campi londinesi.

Ed è questa al momento l’unica certezza. Sicuramente non si giocherà fino a quella data, ricollocare poi i tornei sarà molto complicato. A tal proposito Binaghi si è espresso sugli Internazionali, senza ovviamente sbilanciarsi: «Non mi sento di dare una data precisa. Il nostro obiettivo sarebbe di giocarlo a Roma fra settembre e ottobre, prima o dopo Parigi visto che i tornei sulla terra dovrebbero essere riprogrammati in maniera unitaria. Ma pur di svolgere gli Internazionali, stiamo considerando anche l’ipotesi di organizzarlo tra novembre e dicembre sul veloce, magari indoor. Non sarebbe la prima volta che il torneo viene spostato, Pietrangeli vinse una volta a Torino ma la nostra priorità resta Roma a settembre/ottobre» ha dichiarato Binaghi.

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: