Quelle sfide interminabili… I match più lunghi della storia del tennis

In un momento così delicato facciamo fatica a parlare di sport, ma vogliamo provarci, ripercorrendo quelle che sono state le sfide più lunghe ed emozionanti nella storia del tennis.

Isner – Mahut, primo turno Wimbledon 2010. La maratona più lunga

Nel farlo non potevamo non partire ovviamente dalla partita più lunga di sempre, quella tra Isner e Mahut nel primo turno di Wimbledon 2010. Il match tra l’americano e il francese comincia alle 18 e 18. I primi due set scorrono veloci con Isner che avanti 6 – 3 nel primo e Mahut che recupera 6 – 4 nel secondo. Ma dal terzo in poi la battaglia si fa più serrata: Mahut porta a casa il set al tie break ma nel quarto la situazione si inverte. Stavolta è Isner a vincere il tie break: si va al quinto set. Sono le 21.03 e il giudice di sedia Mohamed Lahyani sospende il match per oscurità.

Si riprende il giorno dopo alle 14.59. Tutti pensano che la partita si concluderà in fretta ma alle 21.10 non c’è ancora un vincitore: il match viene sospeso di nuovo con Isner e Mahut fermi sul 59-59 nel quinto set, con 5 squadre di raccattapalle che si alternano durante la giornata.
Si arriva cosi al 24 giugno. John McEnroe propone di far giocare il match sul campo centrale, sia per l’impatto che la sfida sta avendo sul pubblico che per concedere la possibilità ai due tennisti di esibirsi sul palcoscenico più importante di Wimbledon. La proposta viene rigettata e alle 15 e 42 si torna in campo. Entrambi superano i 100 aces a testa e alla fine Isner, dopo essere andato sul 69-68 mette a segno il match point decisivo. Finisce così, 6-4/ 3-6 /6-7 / 7-6/ 70-68 per l’americano dopo 11 ore e 5 minuti di battaglia.

Isner e Mahut al termine del match.
Federer-Djokovic, finale Wimbledon 2019

Continuiamo il nostro percorso tra i match più lunghi ed emozionanti, restando sui prati londinesi di Wimbledon. Quest’anno, per la prima volta dalla fine della seconda guerra mondiale, i Championship non si disputeranno. Non ci rimane che consolarci con le sfide dell’anno scorso. La finale ad esempio, quell’incredibile sfida tra Djokovic e Federer,  la più lunga della storia di Wimbledon e la seconda di tutti gli Slam. 4 ore e 57 minuti di qualità e battaglia, con Djokovic che vince il torneo annullando due match point a Federer. Un ribaltone che non si verifica dal 1948, quando l’americano Falkenburg battè l’australiano Bromwich dopo aver annullato tre match point sul 3 a 5 nel quinto set.

Djokovic dopo aver vinto l’incredibile finale con Federer. Wimbledon 2019
Anderson-Inser, Semifinale Wimbledon, 2018

L’anno precedente, sempre a Wimbledon, veniva registrato un altro record. La sfida tra i grandi servitori Isner – sempre lui, uno abituato alle maratone – e Anderson, si conclude dopo 6 ore e 32 minuti: è la seconda sfida più lunga nella storia dei Championship nonchè la semifinale più duratura di sempre a Wimbledon. Alla fine la spunta Anderson, con un quinto set vinto 26 a 24 sull’americano.
Superato dunque il record precedente, che apparteneva al match giocato a Londra nel 2012 tra Cilic e Querrey, vinto dal croato 7-6 / 6-4 / 6-7 / 6-7 / 17-15 dopo 5 ore e 31 minuti.

Federer – Nadal, Finale Wimbledon 2008

Merita una menzione ovviamente anche la storica finale di Wimbledon 2008 tra Federer e Nadal, vinta dal maiorchino dopo 4 ore e 48 minuti di tennis incredibile.
Sono le 21 e 15 del 6 luglio: Roger sbaglia il dritto che si infrange sulla rete e Nadal si sdraia stremato a terra sull’erba. Per molti appassionati questa sfida leggendaria è considerata la più bella partita della storia del tennis.

Nadal vince il suo primo Wimbledon, 6-4 / 6-4 / 6-7 / 6-7 / 9-7.

Federer-Nadal, finale Wimbledon 2008.
Gli altri match interminabili a Wimbledon
  • 1953, Terzo turno: Jaroslav Drobny-Budge Patty 8-6 16-18 3-6 8-6 12-10 – 4 ore e 15 minuti
  • 1959, Semifinale: Rod Laver-Barry Mackay 11-13 11-9 10-8 7-9 6-3, 87 games
  • 1969, Primo turno: Pancho Gonzales-Charlie Pasarell 22-24 1-6 16-14 6-3 11-9 – 5 ore e 12 minuti
  • 2000, Terzo turno: Mark Philippoussis-Sjeng Schalken 4-6 6-3 6-7 7-6 20-18, 83 games, 5 ore e 5 minuti
  • 2009, Finale: Roger Federer-Andy Roddick 5-7 / 7-6 / 7-6 / 3-6 / 16-14, 4 ore e 17 minuti
  • 2018, Quarti di finale: Roger Federer-Kevin Anderson 2-6 / 6-7 / 7-5 / 6-4 / 13-11, 4 ore e 13 minuti
Djokovic – Nadal, Finale Australian Open 2012

Alla Rod Laver Arena, Novak Djokovic supera Rafa Nadal 5-7 / 6-4 / 6-2 / 6-7 / 7-5 dopo 5 ore e 53 minuti: è la finale più lunga della storia degli Slam. Un match giocato a ritmi spaventosi e concluso con 368 punti complessivi messi a segno da entrambi: «Abbiamo fatto la storia questa sera» commenta a caldo Nole dopo la vittoria.

Nadal-Medvedev, Finale US Open 2019

Nemmeno un anno fa si concludeva una delle finali più emozionanti della storia degli US Open, la terza più lunga di sempre del Major americano dopo quella del 2012 tra Djokovic e Murray e la maratona tra Wilander e Lendl del 1988. Il russo Medvedev arriva in finale a sorpresa, dove lo attende Nadal. Tutti pensano ad un match scontato, già scritto, ma non sarà così. Il maiorchino va avanti due set a zero, Medvedev rimonta e si arriva così al quinto set. Il russo annulla due match point, ma il terzo è quello giusto per Nadal, che vince il suo quarto US Open dopo 4 ore e 51 minuti.

Nadal stremato dopo la battaglia con Medvedev – Finale US Open 2019.
Djokovic-Murray, Finale US Open 2012

Nole è il favorito, ma Andy Murray vince il suo primo Major dopo una finale tiratissima, diventando il primo britannico a vincere uno Slam dopo 76 anni. Lo scozzese va avanti di due set ma si fa rimontare da Djokovic, prima di chiudere il match nel quinto set. 7-6 / 7-5 / 2-6 / 3-6 / 6-2 il punteggio finale dopo 4 ore e 54 minuti.

Wilander-Wilas, Finale Roland Garros, 1982

Sul centrale più famoso di Francia si sfidano in finale Mats Wilander e Guillermo Wilas. Dopo 4 ore e 43 minuti, Wilander si aggiudica il suo primo Roland Garros, nella finale più lunga della storia del Major Francese.

Nadal-Coria, Finale Internazionali Roma, 2005

Dopo 5 ore e 14 minuti, Rafa Nadal batte Guillermo Coria nella finale più unga della storia degli Internazionali di Roma, superando il primato di Gerulaitis e Vilas. 6-4 / 3-6 / 6-3 / 4-6 / 7-6 il punteggio a favore del Maiorchino. Era il 2005, e il mondo iniziava a scoprire la forza di Nadal sulla terra rossa.

McEnroe-Wilander, Quarti di finale Coppa Davis, 1982

È il 1982, John McEnroe sfida Mats Wilander nei quarti di finale della Coppa Davis. L’americano va in vantaggio di due set, ma si fa recuperare dallo svedese. Al quinto però McEnroe ha la meglio, vincendo la partita dopo 6 ore e 22 minuti. 9-7 / 6-2 / 15-17 / 3-6 / 8-6 il punteggio finale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: