Arrivederci all’anno prossimo Wimbledon, ci mancherai…

È ufficiale, salta anche Wimbledon. Per la prima volta dalla fine della seconda guerra mondiale i Championship non si disputeranno. Il Torneo delle divise bianche, della perfetta erba inglese, della tradizione. Non sarà la stessa estate senza.

Tanti anni fa, in una calda giornata di luglio, mi innamorai del tennis mentre guardavo un match sui prati di Wimbledon. Non ricordo nemmeno chi fosse in campo, so solo che rimasi affascinato dalla qualità delle giocate e da quell’atmosfera così rispettosa. Gli applausi del pubblico dopo un passante lungo linea o una volèe rompevano il silenzio quasi assordante che aleggiava sulla partita. Da quel giorno l’estate è significata per me non solo mare, sole e divertimento ma anche Wimbledon.

Ma cos’è che rende così speciale quegli afosi pomeriggi londinesi? Sarà la storia che si respira su quei campi, l’eleganza di uno spettatore in giacca e cravatta (forse è David Beckham) che beve un bicchiere di Pimm’s frizzante, la presenza in tribuna della famiglia reale britannica o l’obbligo per i giocatori di indossare solamente indumenti bianchi.

Magari Roger Federer quest’anno ci avrebbe provato di nuovo, dopo che l’anno scorso si era fermato a due match point sbagliati dalla gloria. Questo forse sarebbe stato il suo ultimo Wimbledon, ma lui ci ha abituato che niente è impossibile. Anche l’Olimpiade prevista in estate a Tokyo è stata rinviata, ma forse Roger ci stupirà ancora l’anno prossimo.

Magari il nostro Jannik Sinner avrebbe scalato il tabellone e lo avremmo visto sul Centre Court a sfidare Nadal o forse Djokovic. Chi lo sa…

Ci consoleremo riguardando le partite dell’anno scorso. La sfida epica in semifinale tra Federer e Nadal o quella finale incredibile vinta da Djokovic sullo svizzero, la più lunga nella storia di Wimbledon… Ma non sarà la stessa cosa…

Arrivederci all’anno prossimo Wimbledon, ci mancherai…

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: