Il Leverkusen domina sui Rangers, bene anche lo Shakhtar mentre il Wolves pareggia in Grecia

Altre tre le partite valide per l’andata degli ottavi di finale di Europa League giocate alle 21.

Olympiakos – Wolves

Olympiakos: Jose Sa, Elabdellaoui, Semedo, Ba, Tsimikas, Guilherme, Bouchalakis, Camara, Masouras (33′ Cisse), El Arabi, Valbuena. All: Martins.

Wolves: Patricio, Saiss, Coady, Boly, Vinagre, Moutinho, Neves, Doherty (46′ Neto), Jota, Jimenez, Traore. All: Espirito.

Arbitro: Turpin.

Marcatori: 54′ El Arabi (O), 65′ Neto (W).

Finisce in pareggio il match tra Olympiakos e Wolverhampton di questa sera disputato a porte chiuse. La squadra di casa ha giocato con un uomo in meno dopo l’espulsione al 29′ di Semedo per un brutto fallo sull’avversario. L’arbitro non ha esitazioni ed estrae il cartellino rosso. L’Olympiakos però non molla e dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo guadagna il vantaggio con la rete di El Arabi al 54′, portando gli uomini di Martins all’1-0. La risposta dei Wolves arriva dopo dieci minuti. Al 67′ Pedro Neto raccoglie un passaggio e tenta la fortuna dalla distanza. Il tiro viene deviato e il pallone finisce in rete per l’1-1 finale. Un pareggio che potrebbe favorire i Wolves che al ritorno giocheranno in casa.

Rangers – Leverkusen

Rangers: McGregor, Tavernier (85′ Polster), Edmundson, Goldson, Barisic, Kamara (68′ Hagi), Arfield, Davis, Aribo (54′ Kamberi), Morelos, Kent. All: Gerrard.

Leverkusen: Hradecky, Tapsoba (68′ Paulinho), Dragovic, Tah, Wendell, Demirbay (82′ Baumgartlinger), Aranguiz, Havertz, Weiser, Diaby, Bellarabi (62′ Bailey). All: Bosz.

Arbitro: Marciniak.

Marcatori: 37′ Havertz (L), 67′ Aranguiz (L), 75′ Edmundson (R), 88′ Bailey (L).

E’ finita 1-3 la partita tra Rangers e Leverkusen con gli ospiti che portano a casa un’eccellente vittoria in vista dei ritorni degli ottavi di finale. Al 37′ il Bayer si porta in vantaggio rimediando un rigore per tocco di mano. Tocca a Havertz battere dal dischetto portando a casa l’1-0 per gli uomini di Bosz. Il raddoppio arriva al 67′ grazie al gol di Aranguiz che si coordina in area e spedisce il pallone nell’angolino in basso a destra. Il risultato passa a 0-2 per gli ospiti. Il Rangers però non molla e con un tiro di testa Edmundson colpisce la palla all’altezza del dischetto spiazzando Hradecky e portando i padroni di casa all’1-2. Mancano ancora pochi minuti al triplo fischio finale quando, all’88’, Bailey si coordina e lancia il pallone sulla destra, beffando McGregor che non riesce a parare il gol dell’ 1-3 chiudendo così la partita.

Wolfsburg – Shakhtar

Wolfsburg: Casteels, Steffen, Knoche, Brooks, Otavio, Arnold, Schlager (73′ Joao Victor), Gerhardt, Mehmedi (80′ Ginczek), Weghorst, Brekalo. All: Glasner.

Shakhtar: Pyatov, Ismaily (68′ Khocholava), Matviienko, Kryvtsov, Dodo, Antonio, Kovalenko (66′ Maycon), Taison (88′ Konoplyanka), Alan Patrick, Tete, Moraes. All: Castro.

Arbitro: Skomina.

Marcatori: 17′ Moraes (S), 48′ Brooks (W), 73′ Antonio (S).

Lo Shakhtar si sblocca dopo 17 minuti dal fischio d’inizio con un gol di Junior Moraes. L’attaccante brasiliano su deviazione della barriera tedesca riesce a raggiungere il pallone e a segnare il gol dell’1-0 per la squadra ucraina. Un primo tempo all’insegna dei rigori sbagliati. La possibilità è arrivata per entrambe le squadre. Al 22′ è il momento per lo Shakhtar per trovare il raddoppio, ma Casteels intuisce il tiro di Kovalenko e difende la sua porta. L’occasione per il Wolfsburg arriva durante il recupero del primo tempo. E’ il turno di Weghorst che dal dischetto tira la palla che finisce in curva. La squadra di Glasner non si arrende e al 48′ trova finalmente il gol per l’1-1. Brooks colpisce di testa sul corner calciando il pallone sotto la traversa. A venti minuti dalla fine lo Shakhtar raddoppia grazie alla rete di Marcos Antonio che con un tiro di testa porta i tedeschi in vantaggio. 1-2 per gli uomini di Castro che chiudono così la partita in attesa dello scontro di ritorno.

Annunci

Giulia Taviani

22 anni, nasco a Verona, mi sposto a Milano ma sogno Bali. A quattro anni ho iniziato a scrivere poesie discutibili, a 20 qualcosa di più serio. Collaboro con Master X e con Periodico Daily. Ho scritto di cinema, viaggi, sport e attualità, anche se sono fortemente attratta da ciò che è nascosto agli occhi di tutti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: