Champions League, le pagelle di PSG – Borussia Dortmund: Marquinhos leader! Neymar decisivo

PSG: 

Navas SV: inoperoso. Nessuna parata da segnalare, giusto qualche uscita alta senza preoccupazioni

Kehrer 6,5: primo tempo in sordina, cresce nel secondo avanzando anche il suo baricentro in fase di pressing

Marquinhos 7,5: leader vero, capitano vero. Quando tutto va bene è sempre il primo a mantenere alta la concentrazione e a non fidarsi del Dortmund addormentato. Dominatore poi dell’area di rigore

Kimpembe 6,5: segue a memoria il suo compagno di reparto. Chiusure precise e buone uscite anche palla al piede

Bernat 7: ha il merito di farsi nel posto giusto al momento nel momento giusto con un inserimento perfetto in area di rigore. Perfetto in difesa

Di Maria 6,5: mezzo voto in meno per la sciocchezza che gli costa il giallo dalla panchina una volta uscito. Salterà i quarti. Per il resto le manovre offensive passano tutte dal suo mancino al veleno (dal 79° Kurzawa: Sv)

Paredes 6: si vede meno di tutti in mezzo al campo. Smista in modo perfetto i palloni che passano dalle sue parti, esce stremato (dal 91° Kouassi: Sv)

Gueye 6,5: tantissima corsa per il numero 27 parigino. Sostanza abbinata anche a una fase di impostazione precisa e ordinata

Neymar 6,5: gol a parte, avrebbe tante occasioni per incidere ma spesso compie giocate fine a se stesso. Meglio quando in campo entra Mbappè, bravo a non cadere nelle provocazioni degli avversari nel finale

Cavani 5,5: quello che si vede meno, una sola occasione per incidere ma sprecata. Spuntato

Sarabia 6,5: trova l’assist vincente per il 2-0 di Bernat. Fa da collante tra centrocampo e attacco, non una vera seconda punta però per questo si abbassa spesso a giocare il pallone (dal 64° Mbappè 6: buon ingresso dopo i problemi dei giorni scorsi e il sospetto Coronavirus. Qualche progressione ma nessun tiro)

Allenatore Tuchel 6,5: dopo le critiche dell’andata dove si schiera a specchio rispetto al Dortmund, questa volta non snatura la sua squadra e vince meritatamente 2-0. Quarti di finale ritrovati, ora si deve puntare a far meglio e sfatare il tabù passato

 

Borussia Dortmund: 

Burki 6,5: bravo a tu per tu con Cavani. Sui due gol non può nulla

Piszcek 5: terzino naturale, fa fatica nella difesa a 3 a contenere Neymar e compagni

Hummels 5: è mancato il leader difensivo e stasera si è visto. Impreciso sia in fase di impostazione sia in fase di copertura

Zagadou 5,5: il meno peggio della linea difensiva dei gialloneri. Il più giovane tiene come può contro gli affondi dei Parigini

Guerreiro 5: non affonda e non incide. Assenza ingiustificata

Witsel 4,5: è quello che fa peggio di tutti. Molle nei contrasti, impalpabile in impostazione (dal 71° Reyna 6: il classe 2002 non è decisivo come all’andata ma fa sicuramente meglio di Witsel)

Can 5,5: in mezzo al campo ci prova ed è quello che molla per ultimo ma nel finale si fa espellere per una sciocchezza

Hakimi 5: come Guerreiro si vede pochissimo, quasi mai. In più, perde Neymar sul gol dell’1-0.. su angolo (dall’87° Gotze: Sv)

Sancho 5,5: qualche buono spunto ma spesso predica nel deserto senza supporto. Non incide come all’andata

Haaland 4,5: ammonito in avvio, non ha mai modo di calciare in porta. Questa volta, bomber Haaland, spara a salve

Hazard 5: qualche sprazzo ma niente più. Anche lui stasera non riesce ad essere incisivo come vorrebbe (dal 68° Brandt 6,5: buon impatto, ci prova in un paio di circostanze dalla distanza ma è poco preciso)

Allenatore Favre 5: dopo l’ottima gara dell’andata, il Dortmund appare scarico e senza brio. La fragilità difensiva è il vero tallone d’Achille della sua squadra e quando l’attacco non gira…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: