Il punto sulla Bundesliga dopo la 25esima giornata

La 25esima giornata di Bundesliga si apre con l’anticipo del venerdì, dove il Paderborn fanalino di coda in campionato ospitava il Colonia. Gli ospiti sbloccano il match da calcio d’angolo, con Mere che da due passi appoggia in porta dopo la sponda aerea di Uth. Pochi minuti più tardi ancora un assist di Uth, che dopo un’azione personale scarica per Hector. Il tedesco calcia a giro dai 25 metri e trova un gran gol. Il Paderborn accorcia le distanze nella ripresa con la testa di Srbeny che sul cross di Proger anticipa tutti sul primo palo. Ma non basta, vince il Colonia, che trova la quarta vittoria nelle ultime cinque.

Nel sabato di Bundes, il Lipsia sul campo del Wolfsburg era chiamato a vincere per attaccarsi temporaneamente in classifica al Bayern capolista. Alla stadio l’ampio turnover di Nagelsmann – Werner e Dani Olmo in panchina –  in vista del ritorno di Champions con il Tottenham si è fatto sentire e il Lipsia ha faticato. Il Wolfsburg avrebbe forse meritato qualcosina in più, almeno sul piano delle occasioni ma alla fine nessuna delle due è riuscita a prevalere. 0 a 0 e secondo pareggio consecutivo per il Lipsia in campionato.

Il Leverkusen con due gol per tempo ha superato il Francoforte, nel segno di Paulinho, la stellina brasiliana che ha chiuso la partita con la sua doppietta. La squadra di Bosz gioca bene, si diverte e può contare su una rosa di alto livello. I rossoneri sono in piena corsa Champions in Bundesliga, in semifinale di DFB Pokal e agli ottavi di Europa League sfideranno i Rangers di Stiven Gerrard. Continua la stagione difficile dell’Eintracht.

Lo Schalke invece, in casa contro l’Hoffenheim non va oltre l’1 a 1. I ragazzi di Wagner passano in vantaggio con Mckennie, ma Baumgartner al 69′ regala il pareggio all’Hoffenheim. Un punto che non serve a nessuna delle due.

Torna a vincere il Friburgo in Bundesliga dopo un mese, che batte in casa 3 a 1 l’Union Berlino. Padroni di casa in vantaggio nel primo tempo con il colpo di testa di Sallai. Nella ripresa Gunter col sinistro trova il raddoppio, ma l’Union Berlino non molla e accorcia le distanze con Andersson sugli sviluppi di un corner. Il Friburgo chiude la partita all’82esimo con il gol di Koch, anche lui di testa dopo una punizione di Grifo, e vola a meno 1 dall’Europa League. Per l’Union Berlino è la seconda sconfitta consecutiva per 3 a 1, dopo quella in settimana con il Leverkusen in DFB Pokal.

Il Werder Brema invece, parte fortissimo all’Olympiastadion di Berlino contro l’Hertha: 1-2 tremendo degli ospiti che dopo i primi sei minuti di gioco sono già avanti 2 a 0 con Sargent e Klaasen. I padroni di casa reagiscono con Stark che al 41esimo accorcia le distanze. Al 60′ l’Hertha completa la rimonta con la rete di Cunha, al secondo timbro stagionale. Il Werder rimane al penultimo posto in classifica.

Alle 18.30 poi, in programma c’era il big match di giornata. Il Monchengladbach al Borussia Park ospitava il Dortmund. Una sfida dal sapore d’alta classifica, per mettere un mattoncino nella corsa Champions e rimanere attaccati al Bayern. La spuntano gli uomini di Favre, con il Dortmund vince 2 a 1. Gialloneri in vantaggio all’ottavo minuto con Hazard. Stindl pareggio al 50esimo ma a venti minuti dal termine Hackimi, imbeccato in corsa da Sancho infila sotto le gambe di Sommer il gol partita. Il Dortmund, in attesa del ritorno di Champions dove dovrà difendere il 2 a 1 inflitto al Signal Iduna Park al Psg, scavalca il Lipsia al secondo posto in classifica.

Due le gare giocate nella domenica di Bundesliga. Il Bayern capolista, in campo con la maglia celebretiva per i 120 anni di storia del club, batte 2-0 l’Augsburg e allunga sul Lipsia, scavalcato ora dal Dortmund, anche se non senza fatica. Dopo un primo tempo inchiodato sullo 0 a 0 è Thomas Muller a togliere il Bayern dalle sabbie mobili. Il tedesco al volo mette dentro sull’assist al bacio di Boateng. Al 90esimo poi, i bavaresi la chiudono: grande scambio prolungato tra Gnabry e Goretza, con quest’ultimo che insacca a due passi da Luthe.

La 25esima giornata si chiude con il Mainz che non va oltre l’1 a 1 in casa con il Fortuna Dusseldorf. Gli ospiti arrivavano alla delicata sfida salvezza dopo la clamorosa eliminazione dalla DFB Pokal rimediata in settimana per mano del Saarbrucken. Al 61esimo il Mainz passa in vantaggio ma a 5 minuti dal termine Karaman mette dentro il gol dell’1 a 1 finale. Padroni di casa che rimangono al quartultimo posto in classifica a più 4 proprio sul Fortuna Dusseldorf.

Annunci

Un pensiero riguardo “Il punto sulla Bundesliga dopo la 25esima giornata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: