Le pagelle di Juventus-Inter 2-0

Le pagelle di Juventus – Inter 2-0

Juventus

Szczesny: 6 Nel primo tempo si distende sulla conclusione di Brozovic. Nella ripresa non viene praticamente mai impegnato.

Cuadrado: 6,5 Corsa e giocate di qualità. Il Colombiano si rende pericoloso sin dall’inizio e spinge sulla fascia per 90minuti. In costante supporto del centrocampo, è utile alla squadra anche nella gestione del pallone.

Bonucci: 6,5 Sempre preciso e concentrato. Prende le misure su Lukaku sin dal primo minuto e il belga fatica tutta la partita. Si rende anche pericoloso come al solito su palla inattiva.

De Light: 6,5 Nel primo tempo va due volte vicino al gol di testa. Se la coppia d’attacco dell’Inter stasera non gira è merito suo e di Bonucci.

Alex Sandro: 6 Il brasiliano gioca una partita ordinata e di sostanza. Dalle sue parti i pericoli non sono molti. Esce nella ripresa con i crampi. Dal 78’esimo De Sciglio (sv)

Ramsey: 7 Il gallese gioca tantissimi palloni e nella ripresa trova il gol, pesantissimo, che sblocca la partita. È il secondo centro consecutivo in Serie A dopo quello alla Spal.

Bentancur: 6,5 Sostituisce alla grande Pjanic in cabina di regia. Fa scudo davanti alla ripresa e fa ripartire i suoi con qualità. Avvia l’azione che porta al secondo gol.

Matuidi: 6,5 Solita partita di corsa e intensità. Strappa tanti palloni e si rende pericoloso con gli inserimenti. Nel primo tempo scalda i guanti di Handanovic, costretto ad allungarsi su una sua conclusione.

Douglas Costa: 5,5 Schierato titolare da Sarri, sembra sempre accendersi quando ha il pallone tra i piedi, ma stasera è meno incisivo nel solito. Nella ripresa fa spazio a Dybala, che entra e chiude la partita. Dal 67′ Dybala: 7,5 Subito vivace appena entrato, trova un gol capolavoro che mette al sicuro la vittoria della Juventus. La rosa dei bianconeri è profondissima e c’è tanta qualità, ma forse la sua presenza in questa Juve non dovrebbe mai mancare.

Higuain: 6 Non si rende pericoloso – nemmeno un tiro verso la porta in tutta la partita – ma aiuta come al solito tutta la squadra. Lotta con i centrali dell’Inter e lascia il campo a Bernardeschi nel finale. Dall’80’ Bernardeschi (sv)

Ronaldo: 6,5 Il portoghese cerca in tutti modi la rete che gli varrebbe il record assoluto di partite in gol consecutive. Nel primo tempo calcia più volte in porta, ci prova poi su punizione e nel finale sfiora due volte il gol, prima con un gran destro dal limite, poi con un sinistro di poco al lato su assist di Dybala.

All: Sarri 6,5 Douglas Costa dall’inizio non riesce a incidere. Dybala entra e chiude la partita. Il centrocampo senza Pjanic funziona e anche dal punto di vista difensivo la Juve fa una partita ordinata e attenta. Sull’1 a 0 lascia spazio anche al tridente pesante e la mossa da subito i suoi frutti, col raddoppio di Dybala.

Inter

Handanovic: 6,5 Il ritorno del capitano tra i pali si fa sentire.  Attento prima su De Ligt, poi su Matuidi. Su i due gol non ha colpe.

Bastoni: 6 In fase di costruzione si fa vedere con personalità. Sbaglia qualche appoggio, ma è utile in uscita, soprattutto nel primo tempo. In chiusura in alcune situazioni è disattento ma tra i centrali di Conte è forse il migliore.

De Vrij: 5,5 Nel primo tempo contiene bene le punte della Juve ma cala nella ripresa e va in difficoltà più volte. Sul gol del vantaggio bianconero si muove leggermente in ritardo.

Skriniar: 5 Spesso impreciso in fase di impostazione. Sul gol anche il suo di posizionamento non è corretto.

Young: 5,5 L’inglese è stato acquistato anche per essere pronto in partite così e a tratti, la sua esperienza in campo si vede. Nei primi 45′ minuti tiene bene Douglas Costa. Nella ripresa però, si fa spesso sorprendere. Dybala sul gol del due a zero lo manda fuori giri con una finta in area, dopo che lo aveva già dribblato a inizio azione.

Barella: 5 Lui e Vecino fanno fatica nel centrocampo dell’Inter. Nel primo tempo ci prova con una conclusione pericolosa dal limite. Conte lo richiama in panchina nella ripresa. Dal 14′ Eriksen 6 Il danese entra un pò leggero in partita ma cresce e nel finale si rende anche pericoloso con un destro dal limite su assist di Vecino.

Brozovic: 6 Cerca di mantenere l’ordine soprattutto dopo l’avvio della Juve. È il migliore dei tre in mezzo, anche se stasera il centrocampo dell’Inter è un po’ mancato.

Vecino: 5 Non trova spazi né in fase di costruzione né con i consueti inserimenti. Si perde Matuidi nell’azione che porta al vantaggio della Juve.

Candreva: 6 Nel primo tempo è il migliore dei suoi. Nella ripresa cala e viene sostituito nel finale. Dal 74′ Gagliardini (sv)

Lautaro: 5,5 Ci prova soprattutto nella prima frazione, ma fa tanta fatica tra i centrali della Juve e non incide.

Lukaku: 5 Il belga stasera è stato deludente. Contenuto per tutto il match da Bonucci e De Ligt, non è mai pericoloso. Conte lo fa uscire al 77′ e il cambio è la fotografia della sua prestazione. Dopo i tanti gol segnati finora, allo Stadium i tifosi dell’Inter si aspettavano qualcosina in più. Dal 77′ Sanchez (sv)

All: Conte 5 Eriksen di nuovo in panchina ma il centrocampo dell’Inter non gira comunque. All’intervallo stavolta non riesce a dare la scossa giusta ai suoi e i neroazzuri vanno sotto a inizio ripresa. Da lì la squadra esce dal campo. Nel finale piccola reazione d’orgoglio ma non basta: lo scudetto ora è più lontano.

 

View this post on Instagram

Che partita 🤩

A post shared by Paulo Dybala (@paulodybala) on

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: