Sarà l’Allianz Stadium di Torino ad ospitare la finale di Champions League femminile 2021/22

E’ stata scelta Torino come città destinata ad accogliere la finale di Champions League femminile del 2022. La decisione è stata presa dal Comitato esecutivo dell’UEFA a Nyon che ha puntato sull’Allianz Stadium per la finale della stagione 2021/2022.

Dopo il successo che il calcio femminile ha riscontrato durante gli ultimi Mondiali di Francia 2019, e in particolare le nostre azzurre che sono entrate nelle otto squadre più forti del mondo, ecco un’altra conquista.

«Siamo orgogliosi di aver preparato insieme alla Figc un dossier vincente, che ha reso appieno la vocazione del Paese e della città ad ospitare questo ulteriore grande evento sportivo». Ha commentato Roberto Finardi, assessore comunale dello Sport di Torino.

La nuova Champions femminile

La stagione 2021/22 sarà diversa dal solito. L’obiettivo della nuova formula è quello di aumentare gli incontri, la visibilità e quindi anche il valore della competizione stessa.

Si inizierà infatti con due turni, divisi in Campioni e Piazzate, in modo da avere 10 federazioni rappresentate nella fase a gironi. Il primo turno verrà organizzato con minitornei con una seminale, una finale terzo posto e una finale. Il secondo turno prevederà invece una gara di andata e una di ritorno.

Subito dopo, si inizierà con una fase a gironi in cui si sfideranno quattro squadre, con partite sia di andata che di ritorno. Solo le prime due di ogni gruppo si qualificheranno per i quarti di finale. A differenza di adesso, i diritti televisivi verranno centralizzati a partire dalla fase a gironi, e non più solo per la finale.

Per partecipare alla Champions, bisognerà fare affidamento al ranking FIFA. Infatti, le prime sei federazioni potranno iscrivere tre squadre a testa. Quelle classificate dal settimo al sedicesimo posto potranno schierare due squadre. Tutte le altre solo una. L’Italia alla fine del 2019 occupava il 14° posto, il che le ha consentito di schierare in Champions due squadre.

Eppure, quest’anno la Champions League non è stata favorevole per le nostre azzurre. Le due squadre partecipanti infatti, la Juventus Women e la Fiorentina Women, sono state eliminate al primo turno, ritrovandosi contro rispettivamente Barcellona e Arsenal.

Annunci

Giulia Taviani

22 anni, nasco a Verona, mi sposto a Milano ma sogno Bali. A quattro anni ho iniziato a scrivere poesie discutibili, a 20 qualcosa di più serio. Collaboro con Master X e con Periodico Daily. Ho scritto di cinema, viaggi, sport e attualità, anche se sono fortemente attratta da ciò che è nascosto agli occhi di tutti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: