Finiti i test, testa a Melbourne. I primi 3 top team sembrano gli stessi. Sara così?

Secondo Macchiavelli la storia è ciclica, e per quanto ci è dato sapere (poco) anche per quest’anno sembra avere ragione, almeno per il campionato mondiale di F1, e per le prime posizioni della griglia. I test invernali si sono chiusi con più domande rispetto a quando si sono aperti, e le risposte sono arrivate solamente da team che hanno sorpreso, ribaltando le aspettative della passata stagione. Possiamo dunque farci un’idea piuttosto vagavdi come sia quest’anno lo scacchiere mondiale, infatti le certezze arriveranno solamente a Melbourne, alla prima gara.

La Mercedes domina, è la macchina da battere, la squadra con cui confrontarsi. Non è un caso che il miglior tempo di oggi sia arrivato proprio da un pilota della casa tedesca, Valtteri Bottas con in 1.16,2, e non è un caso che tutti, alla fine, parlino sempre di loro. Il DAS tuttavia, il fantasmagorico volante mobile, in queste ultime sessioni non è stato molto utilizzato, ed è stata fantasma, a tratti, la power unit Mercedes, oggi imbevuta d’olio per evitare i problemi avuti da Lewis Hamilton nella giornata di ieri. L’affidabilità ad ora sembra il peggior nemico dei 6 volte campioni del mondo.

Secondo nella tabella dei tempi odierni è stato Max Verstappen su Red Bull, con 73 millesimi di ritardo rispetto al best time di Bottas. La scuderia taurina ci crede, ci spera, annusa ed è pronta a caricare la testa di serie argentata, ed a dare battaglia sin dall’inizio nel sogno del titolo iridato.

Possiamo dirlo (forse), non male neanche Ferrari, dopo tutte le domande che ci eravamo posti nell’ultimo periodo. Oggi ha infatti concluso i test al 4 posto, con Charles Leclerc in 1.16.35, ma ha dimostrato un buon passo gara, al ritmo di 1.19.9, fatto che mostra come la SF1000 possa dire la sua nel corso di una gara; sembra comunque che la Rossa, al momento, sia la terza forza del mondiale. “Non siamo abbastanza veloci per vincere in Australia” ha detto il team principal Mattia Binotto. Tanta sincerità oppure tanto nascondersi? Per la risposta, aspettiamo di scendere in Australia.

Come dicevamo in apertura tante sorprese, mezze rivoluzioni, saranno in mezzo alla mischia. La rosa Racing Point vola, letteralmente, rispetto alla concorrenza, ma oggi Renault con Daniel Ricciardo e Esteban Ocon hanno fatto saltare tutto: 3 posto per l’australiano perennemente felice, che se anche pare un tempo “fuoco di paglia”, dimostra una certa forza; così come una certa forza, e costanza, dimostra la nuova stella AlphaTauri, nestyling di Toro Rosso, che sembra aver beneficiato dell’ispirazione alla celebre costellazione non solo nello stile, ma anche nei risultati. McLaren ha ovviamente intenzione di dire la sua, ma nel corso dei test non ha avuto grandi momenti di gloria, ed in fin dei conti nemmeno grandi risultati. Staremo a vedere.

Ultimi ma non per forza Alfa Romeo, Williams ed Haas, in ordine di chi ha saputo dimostrare di più in queste giornate di prove. Alfa Romeo ha a tratti piacevolmente mostrato ottime prestazioni, con il miglior tempo di Kubica nella prima giornata, e dei tempi non negativi nel long run. Della Williams non possiamo altro che sperare, vista la sua storia ed importanza nel circus, che i miglioramenti di oltre un secondo possano essere continui nell’anno venturo ed in quelli futuri. Per quanto riguarda la Haas ci aspettavamo qualcosa in più, e quel qualcosa in più non è arrivato ma anzi, sembra di vedere qualcosa in meno.

L’appuntamento è per venerdì 13 Marzo, a Melbourne, Australia, per le prove libere 1 della prima gara della stagione; lì si mostrerà il valore. Scaldate i cuori ed i motori perché la ,per ora assai enigmatica F1, sta tornando. Bentornata F1!

GabriSPQRatti

Studio lettere a Pisa e scrivo per la Nazione di Massa Carrara. Forza il Verona, la Ferrari, e l'Italia.

Un pensiero riguardo “Finiti i test, testa a Melbourne. I primi 3 top team sembrano gli stessi. Sara così?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: