Manè stende il West-Ham e regala al Liverpool la 18esima vittoria consecutiva in Premier.

Il Liverpool, a caccia della 18esima vittoria consecutiva in Premier, ospita il West Ham ad Anfield. Nei Reds, reduci dalla sconfitta di Madrid in Champions, Keita sostituisce capitan Henderson indisponibile. 4-1-4-1 per gli ospiti con Antonio unico riferimento davanti.

All’ottavo minuto i padroni di casa trovano subito il vantaggio. Robertson crossa dal fondo e trova la torsione di Wijnaldum che gira di testa sul palo lontano. Fabianski tocca ma non basta.

Il West Ham reagisce immediatamente e su calcio d’angolo trova il pareggio 3 minuti più tardi. Stavolta è Diop a indirizzare in rete di testa il corner di Snodgrass, beffando Alisson sul primo palo. Il Liverpool non prendeva gol in casa dal derby del 4 dicembre scorso, vinto 5 a 2 sull’Everton.

 

Al 15esimo si vede Salah, in cerca di riscatto dopo la prova opaca di martedì. L’egiziano rientra dalla sinistra e calcia a giro con Fabianski che alza in angolo. Poco prima dell’intervallo Liverpool ancora vicino al vantaggio. Corner di Robertson, Van Dijk stacca di testa ma la palla sbatte sulla traversa.

Secondo tempo

Inizia la ripresa e dopo due minuti Soucek è costretto a uscire per gli Hammers. Al suo posto entra Pablo Fornals che al 55esimo trova subito il gol del sorpasso per gli ospiti. Lo spagnolo gira all’angolino un cross di Rice e West Ham meritatamente in vantaggio.

 Klopp richiama in panchina Keita e manda in campo Oxlade-Chamberlain. Il suo ingresso dà spinta al centrocampo dei Reds che si lanciano in avanti alla ricerca del pareggio. Mossa coraggiosa invece per Moyes, che fa entrare Haller al posto di Felipe Anderson, autore di una prova di grande sacrificio.

Al 67esimo gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati. Robertson scende sulla sinistra e appoggia dietro per Salah. La conclusione dell’egiziano non irresistibile è ma Fabianski buca clamorosamente l’intervento. 2 a 2 ad Anfield e gol numero 15 in campionato per Salah.

Subito dopo Firmino ha la palla del vantaggio: Fabianski respinge una conclusione di Salah e il brasiliano può spingerla dentro a porta vuota ma centra il palo di testa. A dieci minuti dal 90 esimo però, un tiro deviato di Gomez finisce in area sui piedi Alexander Arnold. L’inglese la mette al centro sull’uscita di Fabianski. Firmino non ci arriva ma c’è Manè che appoggia in rete il gol del 3 a 2.

Gli Hammers non mollano e all’87esimo è Alisson a salvare il risultato, chiudendo lo specchio in uscita su Bowen. Fischio finale e Liverpool che allunga la sua striscia vincente in campionato, dove finora non ha mai perso, con 26 vittorie su 27 gare. Ai Reds servono ora solo 12 punti nelle restanti 11 partite per vincere il titolo. Gli Hammers rimangono al terz’ultimo posto in classifica ma devono ripartire dalla prestazione di stasera, già dalla prossima in casa con il Southampton. Non è sicuramente ad Anfield con questo Liverpool che il West Ham deve trovare punti per uscire da questa situazione, anche se gli uomini di Moyes avrebbero forse meritato qualcosina in più.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: