Gianluca Mager si ferma sul più bello, a Rio de Janeiro vince Garin

A Rio de Janeiro va in scena l’ultimo atto del torneo ATP 500. In finale ci sono Cristian Garin e il nostro, sorprendente, Gianluca Mager.

Mager è stato autore fin qui di un torneo perfetto, nonostante tante insidie e complicazioni: oltre il tabellone, l’italiano ha dovuto affrontare diversi match spezzettati causa pioggia, che non hanno però fatto calare la sua concentrazione. Il match più appassionante è stato sicuramente quello con il n. 4 al mondo Dominic Thiem, che ha visto vincere l’azzurro in due set molto tirati (7-6(4)/7-5). Sempre in due giorni, Mager ha dovuto sconfiggere Attila Balazs per arrivare alla sua prima finale di un ATP 500.

Cristian Garin ha avuto gioco molto più facile nel corso della manifestazione, affrontando sempre avversari che sulla carta erano sfavoriti contro il cileno: l’unica insidia più grande è stata rappresentata da Borna Coric, ma anche contro quest’ultimo Garin è riuscito a prevalere arrivando in finale.

La finale parte subito con Mager al servizio, che non riesce a tenere e che consente a Garin di scappare. L’italiano reagisce e riesce a portarsi in parità sul 3-3, strappando il servizio al proprio avversario; da qui prevale il servizio fino al tie-break, dove la tecnica e l’esperienza di Garin si fanno valere e che consentono al cileno di aggiudicarsi il tie-break per 7 punti a 3. Il secondo set perde l’equilibrio nel terzo game, quando il n. 128 al mondo strappa a zero il servizio a Garin. Questo parziale sembra essere cosa fatta per Mager, quando sul 5-4 e servizio perde la battuta, facendo tornare in parità il cileno. Garin tiene il proprio turno di battuta e si porta avanti 6-5, con l’italiano al servizio che sente la pressione e concede il break decisivo al proprio avversario.

Finisce 7-6(3)/7-5 a favore di Cristian Garin, che vince il suo secondo titolo consecutivo dopo Cordoba. Nonostante la sconfitta, grandi applausi a Gianluca Mager per il grande torneo svolto in questa settimana.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: