Coronavirus, conferenza Gravina. Inter-Ludogorets a porte chiuse

La Federcalcio, dopo il rinvio di quattro partite della 25esima giornata di Serie A (Verona-Cagliari, Atalanta-Sassuolo, Torino-Parma, Inter-Sampdoria), ha chiesto l’autorizzazione al governo di poter giocare le partite previste per il prossimo week-end a porte chiuse, privando così del pubblico anche il big match Juventus-Inter previsto per il primo marzo.

La regione Friuli ha già annunciato la sospensione di tutte le attività sportive fino al primo marzo, annullando così la sfida Udinese-Fiorentina che si sarebbe dovuta tenere il 29 febbraio alla Dacia Arena.

 

Giocare senza pubblico è l’ipotesi più accreditata visto che se si dovessero rinviare le partite si rischia di ingolfare il calendario data la presenza di partite di Coppa Italia che vede coinvolte quattro squadre e degli impegni internazionali che ne vede coinvolte cinque. Ad ‘aggravare’ la situazione c’è anche la presenza dell’Europeo 2020, che vede come sua data di inizio il 12 giugno.

E’ stato inoltrato anche il divieto di trasferta per i tifosi che provengono dalle zone contagiate, chiarendo inoltre lo sviluppo della situazione rimborso biglietti che si sta avviando e coinvolge anche l’Antitrust.Per quanto riguarda la Lega Pro il Presidente ha annunciato il rinvio del turno infrasettimanale e le gare della nona e della decima giornata dei gironi A e B.

È confermata invece che la partita tra Inter e Ludogorets in programma giovedì 27 febbraio si giocherà a porte chiuse; nota che arriva direttamente dal sito del club bulgaro.

Il comunicato del Ludogorets:

“Il PFC Ludogorets ha inviato una richiesta ufficiale alla UEFA e all’Inter per un briefing sulla situazione nella regione della Lombardia e in particolare a Milano. Ci sono stati diversi casi di coronavirus registrati lì negli ultimi giorni. Più di 600 tifosi del Ludogorets sono previsti a San Siro durante il ritorno del 27 febbraio in Europa League  La maggior parte di loro ha già acquistato biglietti aerei per l’Italia, mentre altri viaggeranno in autobus.

La dirigenza della nostra squadra si metterà inoltre in contatto con i diplomatici bulgari in Italia nel caso in cui vi siano nuove informazioni sulla questione”.

2 pensieri riguardo “Coronavirus, conferenza Gravina. Inter-Ludogorets a porte chiuse

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: