25ª giornata di Serie A, tutto ciò che c’è da sapere

La venticinquesima giornata di Serie A si apre stasera alle 20.45 al Rigamonti, dove il Brescia ospita il Napoli di Rino Gattuso. Il neo allenatore del Brescia Diego Lopez è ancora a caccia della sua prima vittoria. Due le uscite finora: un pareggio in casa con l’Udinese, quando la sua squadra è stata raggiunta nel finale e inchiodata sull’1-1 da un gol di De Paul dopo una partita di sofferenza e una sconfitta allo Stadium con la Juventus. Altra partita complicata per Lopez dunque che recupera Tonali e Joronen. Davanti Bjarnason dovrebbe giocare al posto di Donnarumma, in coppia con Zmrhal alle spalle di Balotelli. Il Napoli cerca invece la terza vittoria di fila dopo la trasferta vittoriosa di Coppa Italia a San Siro contro l’Inter e quella di Cagliari. In attacco dovrebbe partire titolare Mertens falso nueve con Insigne e Callejon ai suoi lati. Politano dovrebbe dunque iniziare dalla panchina. Vietato pensare alla sfida di champions in programma martedì al San Paolo contro il Barcellona.

Le partite di sabato

Apre la giornata di sabato invece, Bologna-Udinese alle 15. Gli uomini di Mihajlovic, che ha da poco compiuto 51 anni, vogliono tornare a vincere dopo la battuta d’arresto casalinga di settimana scorsa con il Genoa. L’Udinese invece cerca una vittoria che manca da 5 giornate. La coppia d’attacco di Gotti dovrebbe essere composta da Lasagna e Okaka. Alle 18 torna in campo la Juventus impegnata a Ferrara con la Spal. Le ultime trasferte di campionato hanno portato ai bianconeri due sconfitte, che vorranno sicuramente invertire la tendenza. Difficile ipotizzare l’11 di Sarri visto che mercoledì la Juve sfiderà il Lione in Champions. Probabilmente tornerà Ronaldo, tenuto a riposo con il Brescia. Matuidi dovrebbe partire titolare al posto di Rabiot. Di Biagio conferma a centrocampo Valdifiori, mentre ai lati di Petagna in attacco dovrebbero partire Di Francesco e Strefezza.

Alle 20,45 la Fiorentina ospita al Franchi il Milan. Due squadre che piano piano stanno ritrovando convinzioni e risultati. Nei viola Vlahovic dovrebbe far coppia davanti con Chiesa anche se non è escluso una partenza dall’inizio per Cutrone, tra l’altro ex rossonero. Pioli invece punta ancora su Castillejo e Rebic sulle fasce a supporto di Ibra. Gabbia ancora titolare affianco a Romagnoli.

Le partite di domenica

Domenica si parte con Genoa-Lazio. I biancocelesti vogliono continuare a volare e troveranno un Genoa in salute che sta ritrovando punti e serenità grazie alla cura di mister Nicola. 3-5-2 confermato per i rossoblù con Sanabria e Pinamonti davanti. A centrocampo non ci sarà Sturaro squalificato. Nella Lazio assente Luiz Felipe in difesa e Correa dovrebbe prendere il posto di Caicedo e supportare Immobile in attacco. Alle 15 l’Atalanta dopo la grande notte europea, ospita il Sassuolo di De Zerbi. Malinovskyi, Ilicic e Zapata dovrebbe essere il tridente di Gasperini. Caputo, Berardi e Djuricic alle spalle di Caputo invece per i neroverdi. A centrocampo ballottaggio per De Zerbi tra Locatelli e Obiang. Alle 15 in campo anche il Torino in casa con il Parma e il Verona con il Cagliari. I granata devono uscire dal momento di crisi. La cura di Moreno Longo sembra ancora non funzionare. Due partite per il neo allenatore e due sconfitte. Proverà a prendersi i primi 3 punti all’Olimpico. Berenguer da interno di centrocampo non ha convinto a San Siro con il Milan. Con Verdi rientrante, lo spagnolo dovrebbe tornare davanti a comporre il tridente con lui e Belotti. Anche se non si escludono soprese, con Zaza che scalpita per una maglia da titolare. Nel Parma invece il ritrovato Gervinho sarà affiancato probabilmente davanti da Cornelius e Siligardi, con D’aversa che vuole continuare a volare e stupire. Discorso simile per il Verona di Juric che ospita un Cagliari sempre più in crisi. I sardi dopo un inizio di campionato promettente si sono spenti e non vincono da 10 partite. A centrocampo non avranno Nandez squalificato. Nel Verona invece confermato il 3-4-2-1. Dubbi in attacco con Zaccagni favorito su Verre e Stepinski su Di Carmine. Alle 18 la Roma sfida il Lecce all’Olimpico. 3 sconfitte di fila per i giallorossi in campionato che hanno ritrovato il sorriso in Europa League, pur senza brillare. Tante le assenze da entrambe le parti. Fonseca dovrebbe puntare su Under e Perotti anche se non è esclusa la presenza dall’inizio di Kluivert. Liverani dovrà ancora fare a meno di Babacar, Farias e Falco, affidandosi ancora a Mancosu e Lapadula in attacco. Chiude la 25esima giornata l’Inter di Antonio Conte contro la Sampdoria. Nei nerazzurri dovrebbe partire dall’inizio Christian Eriksen. In difesa i titolari dovrebbero essere Skriniar, De Vrij e Godin. 4-4-2 invece con Quagliarella e Gabbiadini davanti per Ranieri, con i blucerchiati chiamati a riscattare la brutta sconfitta con la Fiorentina di settimana scorsa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: